Volterra

Volterra è un insediamento etrusco risalente al IX secolo aC e racchiude importanti edifici storici.

Volterra è un insediamento etrusco risalente al IX secolo aC e racchiude importanti edifici storici tra cui il Palazzo dei Priori, il più antico edificio pubblico in Toscana e i resti del grande teatro romano costruito attorno alla nascita di Cristo.

Le pareti e la splendida posizione dominante rendevano Volterra facilmente difendibile, come dimostrato dal fatto che era l'ultimo centro etrusco a subire il dominio militare e culturale dei Romani. Nel V secolo Volterra era un importante seggio vescovile e l'influenza dei vescovi fu protratta da secoli fino al consolidamento della città come consiglio libero. Fu in questo periodo che furono costruiti i principali edifici pubblici e l'ultima delle mura cittadine, un periodo ancora più caratterizzato dalla lotta tra le famiglie Guelf e Ghibelline.

Il Museo Guarnacci è uno dei più antichi musei pubblici d'Europa: fondato nel 1761 quando il nobile abate Mario Guarnacci ha dato la sua vasta proprietà archeologica, raccolta in anni di ricerche e acquisti, al "popolo della città di Volterra".
La donazione era un atto di estrema lungimiranza, poiché, oltre a dare alla città uno strumento culturale molto importante, evitava il pericolo che il vasto patrimonio accumulato potrebbe essere perduto. Guarnacci, uno storico molto erudito, autore, tra l'altro, di un libro sui più antichi abitanti d'Italia che al momento della pubblicazione hanno causato vive reazioni polemiche tra gli ambienti eruditi, Un grande merito Di attirare l'attenzione di Volterra dai grandi intellettuali del tempo come Giovanni Lami, Scipione Maffei, Anton Franceso Gori, che si dedicarono alla diffusione scientifica del materiale della sua collezione attraverso importanti pubblicazioni e notizie costanti su riviste quali "The Literary Tales ", pubblicato a Firenze dallo stesso Lami.

Anche i Medici volevano rafforzare le strutture difensive costruendo la fortezza che doveva diventare un elemento piuttosto cospicuo della struttura urbana della città. Una struttura che oggi mostra evidenti segni di tutti i periodi storici rendendo Volterra un vero museo all'aria aperta. Le pareti e le porte sono del periodo etrusco, l'area archeologica con il Teatro e il Foro Romano (aperto tutti i giorni dalle 11 alle 17), il Palazzo dei Priori, il Palazzo Comunale, la Cattedrale, il Battistero e le pareti sono del periodo Dei Comuni Medievali.

Ogni anno nel mese di agosto si svolge nella città un interessante evento: Volterra AD 1398.
Il centro storico si anima di un passato mai sopito e di spettacoli ricchi di colori e musiche, mentre nel parco archeologico prende vita la campagna: il villaggio con i suoi abitanti, i pastori, l’eremo dei frati, gli animali domestici e gli accampamenti militari accoglieranno i visitatori che potranno assistere a spettacoli d’armi e falconeria. Uno spazio sarà dedicato ai bambini.

Galleria foto

Prenota adesso il tuo soggiorno a Fucecchio sulle colline di Empoli.

A pochi chilometri da Lucca, Pisa, Firenze, Pistoia e Montecatini Terme.
Offerte speciali

Offerte speciali disponibili
Vedi le nostre offerte

TOP